Picc e midline possono essere inseriti da un’infermiere appositamente addestrato presso il tuo domicilio.

Ci avvaliamo di Operatori Sanitari iscritti all’ordine delle professioni sanitarie

Il PICC (Peripherally Inserted Central Catheter) è un catetere inserito nel sistema venoso centrale attraverso una vena periferica.

Semplificando il concetto possiamo spiegarlo come un tubicino costituito da materiale compatibile, inserito in una vena del braccio e la cui punta viene a trovarsi in prossimità del cuore, al livello della giunzione tra vena cava superiore ed atrio destro. .

Picc e Midline consigliati per terapie con durata superiore a 6/7 giorni. Impiantati a Domicilio in tutto il territorio di Roma

Il PICC (Peripherally Inserted Central Catheter) è un catetere inserito nel sistema venoso centrale attraverso una vena periferica. Semplificando il concetto possiamo spiegarlo come un tubicino costituito da materiale compatibile, inserito in una vena del braccio e la cui punta viene a trovarsi in prossimità del cuore, al livello della giunzione tra vena cava superiore ed atrio destro.

Il Midline meno complesso è un catetere periferico, per cui la sua punta quindi è posizionata a livello della vena ascellare o della vena succlavia.

Il PICC e il Midline sono accessi venosi a medio termine, possono quindi rimanere in sede per un periodo di tempo compreso tra 1 settimana e 3 mesi, e sono consigliati per terapie con durata superiore ai 6/7 giorni.

I PICC e Midline vengono inseriti mediante venipuntura ecoguidata di vene profonde (vena basilica o vene brachiali) al 3° medio del braccio.
Picc e midline possono essere inseriti da un’infermiere appositamente addestrato. Prima di procedere l’operatore spiegherà la metodica di inserimento ed eventualmente le modalità di gestione a domicilio (educazione sanitaria).

Non è necessaria l’anestesia o è possibile farla locale
Un ago simile ad un’ago cannula viene usato per inserire un introduttore (un piccolo tubo cavo in materiale plastico) nel braccio, attraverso cui verrà fatto sfilare il PICC
l’introduttore verrà poi rimosso lasciando in sede solo il catetere flessibile
Al termine la linea viene testata osservando se vi è reflusso, assicurata e medicata dopo l’inserimento del PICC è necessario effettuare un controllo radiografico per la localizzazione della punta, per verificarne il corretto posizionamento